in Val Pellice

portale di informazione turistica della Val Pellice (Piemonte, Italia)

Due fratelli: una storia vera... spettacolo storico

sabato 23 giugno 2018

L’Associazione Culturale Sën Gian presenta lo spettacolo storico “Due fratelli: una storia vera…?”

Il 23 ed il 24 giugno 2018 alle 21:30 sulla piazza della Riforma Protestante (1517 - 2017), già piazzale del Tempio Valdese, preceduta, solo il sabato 23 giugno, alle 19:00 da una Marënda sinoira, si terrà la rappresentazione storica “Due fratelli: una storia vera...?”, che si ispira al periodo della Prima Guerra Mondiale, della quale quest’anno ricorre il centenario della fine, come la Cena Storica che si svolgerà il 28 luglio prossimo, negli anni 1915 - 1919.

Come già gli scorsi tre anni, Sën Gian si propone di analizzare e proporre agli spettatori una serie di fatti realmente o verosimilmente accaduti ma riproducendoli in chiave romanzata in modo tale da renderli più comprensibili ed accessibili nelle loro accezioni umane a tutti i partecipanti; non si tratta quindi di invenzioni, ma di interpretazioni che traggono la loro origine da uomini e donne spesso realmente esistiti e da avvenimenti documentati che l’autore cerca di far muovere svincolandoli dal contesto storico per inserirli in una logica emozionale e partecipata.

Dopo gli avvenimenti più remoti portati in scena gli scorsi anni, ecco quindi che gli attori rappresenteranno un evento di un secolo fa solamente, un periodo terribile che ha segnato profondamente la storia del nostro Paese, ma che alle Valli non ha lasciato tracce dirette - la guerra qui non è mai arrivata - ma che ha cambiato nettamente la società del tempo, costruita sulla manodopera maschile. Con i maschi giovani in guerra toccò infatti a chi rimaneva indossare i panni scomodi di chi manda avanti la baracca: donne, vecchi e bambini divennero di colpo i cardini su cui girava l’intero panorama collettivo, dalle famiglie ai campi, dalle stalle alle fabbriche. Non
si tratta di apologia ma di racconto
; non è celebrazione ma esposizione ed interpretazione di cui l’autore e gli attori si prendono la responsabilità.

Lo spettacolo è scritto e diretto da Tullio Parise che ha elaborato il testo partendo da aneddoti raccolti e raccontati. Gli attori sono ben 32 a cui si aggiungono 2 voci narranti. La colonna sonora, in diretta, sarà eseguita dal Coro Valpellice, diretto dal Maestro Ugo Cismondi, che ha accettato con piacere di collaborare con noi. Tra l’altro il Coro questo anno festeggia i 60 anni di fondazione ed è particolarmente significativo che la partecipazione allo spettacolo si inserisca nel calendario delle manifestazioni per il sessantennale.

Alle musiche ha collaborato il compositore pinerolese Mario Manduca; l’intero apparato delle scene, degli arredi e dei costumi sarà allestito dall’Associazione mentre alle luci ed alle musiche parteciperanno Valter Carle e
Piergiorgio Brun. Dallo spettacolo sarà tratto un DVD che sarà proposto in offerta nelle settimane seguenti lo spettacolo.

Lo spettacolo si svolgerà all’aperto ma in caso di maltempo sarà portato in scena all’interno del Tempio Valdese; l’ingresso è ad offerta libera. I contributi che gli spettatori vorranno eventualmente lasciare all’Associazione serviranno per coprire le numerose spese e per finanziare le attività future. Alle 19:00 del sabato 23 giugno, prima della rappresentazione, verrà proposta una Marenda sinoira al costo di 8,00 € bevande escluse con prenotazione obbligatoria presso la Ferramenta di Michele Malan, via I maggio 5 a Luserna San Giovanni (0121909310).

Lo spettacolo ha ottenuto il patrocinio del Comune di Luserna San Giovanni, come l’intero panorama delle attività della nostra Associazione; in questa sede ringraziamo inoltre per il prezioso appoggio la Chiesa Valdese di Luserna San Giovanni, la Parrocchia di San Giovanni Battista, la Pro Loco, l’AVIS, l’Associazione Commercianti ed Artigiani di Luserna San Giovanni.

Informazioni presso Tullio Parise (3480382734), Manuela Campra (3487933644) e via mail all’indirizzo associazionesengian@gmail.com.

Due fratelli: una storia vera... spettacolo storico